Vision and Mission History Projects About Us Contact

Il disegno di Leonardo | Il progetto Ponte Leonardo di Vebjørn Sand | Il Progetto Ponte di Leonardo globale

Il Disegno di Leonardo

Il disegno di Leonardo
Nel 1500 Leonardo ritorno’ a Firenze per un corto secondo periodo Fiorentino. C’e’ una tradizione ad Instanbul che dice che Mahmed il Conquistatore, il leggendario fondatore dell’Impero Ottomanno, invito’ Leonardo a Costantinopoli perche’ dipingesse il suo ritratto.

Ma dato che Leonardo in quel periodo non era disponibile, la commissione ando’ a un suo contemporaneo piu’ anziano, il veneziano Gentile Bellini, il quale fece il viaggio alla capitale ottomanna e produsse l’unico ritratto del Sultano che si conosca. Si dice poi che piu’ tardi Leonardo fu molto vicino a trasferirsi a Costantinopoli, apparentemente per divenire l’ingegnere e ritrattista di corte per il secondo Sultano, Bayazet II, figlio del leggendario Mahmed.

Nella sua domanda per la posizione Leonardo presento’ il disegno preliminare per un ponte che avrebbe attraversato il Corno d’Oro, la famosa via d’acqua che divide Istanbul occidentale.

“ Io, vostro fedele servitore, comprendo che e’ vostra intenzione erigere un ponte da Galata a Stambul...” Con queste parole Leonardo descrive in una lettera al Sultano Bayazet II come avrebbe realizzato il ponte ad una sola campata, il piu’ lungo ponte del mondo antico. Il Sultano non si convinse e il ponte non fu mai costruito.

Dopo che la lettera fu ritrovata negli archivi nazionali ad Istanbul nel 1952, la possibilita’ di una realizzazione del ponte di Leonardo e’ stata il soggetto di molte analisi. Sia che che Leonardo si fosse salvato dal disastro oppure fosse stato privato dal divenire il piu’ grande costruttore di ponti del suo tempo, il disegno del ponte sul “Corno d’Oro” e’ un’eloquente sintesi di forma e funzione, tipica del suo pensiero universale.

(tratto in parte da: Bulent Atalay, “Matematica e Mona Lisa”. www.bulentatalay.com)

 

The Team Engineering Press Community Links ShopFAQ
Home Home Home